Associazione Culturale Annapurna
Ginnastica e Yoga da 0 a 90 anni

I consigli di AGOSTO

Parighasana - Posizione della trave o del cancello

Parigha = trave o sbarra

Lucia la eseguono in modo approfondito. Yori la esegue in maniera più semplice denominata Mezza Luna (Ardha Chandrasana).
Tecnica = Partite in ginocchio e portate la gamba destra tesa in fuori, piede destro verso terra. Inspirando portate le braccia in fuori all’altezza delle spalle, palmi delle mani in giù. Espirando flettete il busto lateralmente a destra cercando di portare la mano destra verso il piede destro e il braccio sinistro teso verso l’orecchio sinistro. Rimanente in posizione da 20 sec. a un minuto, respirando profondamente con la parte sinistra del torace. Tornate in posizione di partenza inspirando. Riunite la gamba destra e sedetevi sui talloni, braccia basse. Fate due respirazioni lente e lunghe poi ripetete dalla parte sinistra.
Benefici = Con questa  posizione viene sollecitata la respirazione profonda alternativamente nella parte destra e sinistra del torace. La colonna vertebrale acquista elasticità come pure i muscoli dell’addome e della zona pelvica. Gli organi addominali vengono massaggiati da questi piegamenti e mantengono buona salute.

 

Ustrasana - Posizione del cammello

Ustra = cammello

Angela, Carla la eseguono in palestra e Mavi ne fa una variazione.
Tecnica = Partite in ginocchio unendo cosce e piedi, mani ai fianchi inspirando. I principianti espirando curveranno in dietro la colonna vertebrale tendendo le cosce, stringendo i glutei ed aprendo il petto e le spalle, tireranno indietro i gomiti e il capo, sguardo in alto. Gli allievi più avanzati potranno approfondire la posizione come Elisabetta, portando la mano destra sul piede destro e la sinistra sul piede sinistro accentuando la curva vertebrale e rimanendo in questa posizione mezzo minuto con respirazione toracica alta. IL ritorno sarà fatto con una inspirazione, il capo sarà l’ultimo a mettersi in linea, poi riposate sedute sui talloni.
Benefici = Questa è una posizione molto importante per il tono dei muscoli vertebrali e l’articolarità della colonna. Amplia il torace e migliora le spalle cadenti. Stira la muscolatura addominale e pettorale e tonifica schiena, lombi e glutei. E’ una delle posizioni più importanti ed antiche dello Yoga.

 

Sarduliasana - Posizione della tigre

Sarduli = tigre

Sarduli è la madre delle tigri e questa posizione fa diventare la colonna vertebrale forte ed agile come quella della tigre. Silvia la esegue in palestra.

 Silvia la esegue in modo semplice e corretto.
Tecnica = In ginocchio con mani a terra sulla perpendicolare delle spalle, ginocchia sulla perpendicolare delle anche, schiena parallela al terreno, dorso in linea dal bacino alla nuca. Inspirando inarcare la schiena portando bacino e testa verso l’alto. Espirando curvare la schiena verso l’alto stringendo i glutei, testa verso il basso che guarda l’ombelico, ventre retratto. Ripetere più volte.
Benefici = Questa  posizione è molto importante per la colonna vertebrale che diviene elastica e flessibile. Toglie il mal di schiena, rinforza la muscolatura del busto e degli addominali. Migliora la respirazione aprendo il torace, sveglia l’intestino pigro.

 

Marjarasana - Posizione del gatto

Maryara = gatto

Il gatto, cavalcatura di Sthi, dea della prosperità.

Silvi la esegue in palestra.
Tecnica = Partenza come per la tigre, inspirando stendere la gamba verso l’alto e testa verso il cielo inarcando la schiena. Espirando profondamente flettere la gamba sinistra verso il capo che si piega, fronte al ginocchio. Curvare la schiena verso l’alto, ritrarre l’addome. Ripetere 6 volte da ogni lato.
Benefici = Questa  posizione ha gli stessi benefici di Sarduli in più migliora la circolazione delle gambe e tonifica le ghiandole surrenali.

 

I consigli di SETTEMBRE

 

Per ulteriori informazioni associazione@annapurna.it


Vai ai Consigli di Maria