Associazione Culturale Annapurna
Ginnastica e Yoga da 0 a 90 anni

I consigli di DICEMBRE

Jathara Parivartanasana - Posizione delle gambe che ruotano intorno al ventre

Jathara = stomaco, ventre                         Parivartana = motore interno

Elena la esegue in palestra.
Tecnica = Stendetevi sul dorso, gambe unite e braccia all’altezza delle spalle, palme delle mani in giù. Espirando sollevate le gambe a squadra e rimanete un attimo in questa posizione. Espirando ruotate le gambe e portatele sul pavimento a destra vicino alla mano destra. Stirare bene la gamba che sta sopra, che risulta più corta, in modo che i talloni siano allineati. Retrarre l’addome e tenere il più possibile le spalle a terra. Rimanete in questa posizione circa un minuto, poi espirando ritornate con gambe perpendicolari e respirate per un minuto, ripetete tutto dalla parte sinistra.
Benefici = Questa  posizione tonifica fegato, milza e pancreas; rinforza gli addominali, stira i muscoli della schiena e delle gambe, fa funzionare bene l’intestino.

 

Savasana - Posizione del cadavere

Sava = cadavere

Il verso 32 del primo capitolo del Hatha Yoga Pradipika afferma: "lo stendersi sul dorso sul pavimento come un cadavere è chiamato savasana: toglie la fatica causata dalle altre asanas e dona calma alla mente".

Francesaco ed alcuni bambini la eseguono in palestra.
Tecnica = Stendetevi ben coperti sul dorso con gambe divaricate, piedi in fuori, braccia leggermente aperte, palme delle mani in su. Chiudete gli occhi, respirate profondamente pensando che ad ogni respirazione il corpo si rilassa e si distende. Concentrarsi sulle varie parti del corpo e rilassare i muscoli. Lasciare anche la mente distesa e il respiro calmo e regolare. Rimanere 15/20 minuti in questa posizione. Le prime volte il rilassamento potrà essere guidato, poi rivivrete da soli un profondo stato di benessere quando vi stendete in Savasana. Se il corpo è molto stanco tenderete ad addormentarvi gradatamente e rimarrete rilassati e riposati.
Benefici = Questa  è una posizione di rilassamento profondo per il corpo e per la mente. Il sistema nervoso si distende e purifica. La tensione fisica e mentale della giornata si attenua e il respiro diventa calmo e regolare. E’ una vera e propria cura di bellezza e salute e circa 10 minuti danno benefici come 8 ore di sonno.

 

Makarasana - posizione di Makara mezzo pesce, mezzo coccodrillo

Elena la esegue su una spiaggia dei caraibi e Andrea la esegue in palestra.
Tecnica = Sistematevi proni con le gambe leggermente aperte, piedi in fuori. Incrociando le braccia portate la mano destra sulla spalla sinistra e la mano sinistra sulla spalla destra. Aprite bene i gomiti a terra ed appoggiate la fronte sull’incrocio delle braccia. Rilassatevi da due a cinque minuti.
Benefici = Questa è una buona posizione di rilassamento per la schiena e la stanchezza fisica. Tutti i muscoli del corpo allentano la loro tensione, il bacino si allunga e si apre ed il corpo cancella la fatica.

 

Buddhasana - Posizione di Buddha

Molte statue di Buddha in Oriente sono in questa semplice posizione che comunica tranquillità e pace.

Maddalena e Ornella si riposano tranquille in palestra.
Tecnica = Sdraiatevi sul fianco destro allineando caviglie, ginocchia e anche il gomito. Piegate il braccio destro, sollevate il capo e sostenetelo con la mano destra. Chiudete gli occhi e concentratevi sulla respirazione pensando che un flusso di buona energia entra dalla narice superiore e percorre tutto il corpo. Potete rimanere in questa posizione fino a 10 minuti. Ritornate sul dorso, riposate un minuto, poi ripetete sul fianco sinistro.
Benefici = Questa è una posizione molto rilassante per la schiena e per la mente. Il corpo piano piano si rilassa profondamente e si distende. E’ anche una buona posizione respiratoria perché libera dal muco e dalle impurità la narice superiore.

 

Per ulteriori informazioni associazione@annapurna.it


Vai ai Consigli di Maria