Associazione Culturale Annapurna
Ginnastica e Yoga da 0 a 90 anni

I consigli di MAGGIO

Kraunchasana - Posizione dell'airone

Krauncha = airone                Asana = posizione

La gamba alzata nella posizione somiglia al collo allungato di un airone. E' una posizione legata al latte ed alla maternità.

airone4.gif (31452 byte)

Giovanna la esegue in palestra.
Tecnica = Sedetevi sul pavimento con le gambe allungate, piegatene una all'indietro ed afferrate l'alluce della gamba distesa con lo stesso braccio. Sollevatela e mettete l'altro braccio dietro la vita. Rimanete un minuto nella posizione respirando tranquillamente poi abbassate la gamba e ripetete la posizione dall'altra parte. La gamba sollevata si può tenere anche con tutte e due le braccia distese e si può approfondire la posizione sollevando di più la gamba e mettendo il capo sul ginocchio.
Benefici = Questa  posizione esercita i muscoli delle gambe che vengono tesi e ne viene migliorata la circolazione; inoltre viene fortificata la muscolatura addominale.

 

Upavistha Konasana - Posizione  dell'angolo da seduti

Upavistha = seduto                 Kona = angolo

Angela esegue molto bene la posizione, Maria la approfondisce.
Tecnica = Sedetevi a terra con le gambe divaricate, bene tese ed afferrate la parte più lontana delle vostre gambe, se potete afferrate gli alluci con i pollici ed i medi dello stesso braccio. Tenete la schiena dritta, sollevate le coste ed il diaframma e rimanete in questa posizione qualche secondo respirando profondamente. Maria approfondisce la posizione: espirando poggia la testa sul pavimento e stira il busto poggiando le spalle a terra. Anche qui si può rimanere nella posizione da 30 a 60 secondi,  poi si ritorna nella posizione di partenza.
Benefici = Questa  posizione stira tutta la muscolatura delle gambe, migliorando i dolori del nervo sciatico. Migliora l'articolarità delle anche e del bacino e migliora la circolazione del sangue nella regione pelvica, mantenendo gli organi in buona salute. Regola, nelle donne, il flusso mestruale stimolando le ovaie. Elasticizza la muscolatura della schiena, rinforza gli addominali.

 

Parivrtta  trikonasana - Posizione del triangolo girato

Parivrtta = girato                 Trikonasana = triangolo

Marisa la esegue in palestra.
Tecnica = Partite dalla posizione di Tadasana (la montagna), divaricate le gambe e portate le braccia in fuori all’altezza delle spalle, palme delle mani in giù. Girate il piede destro in fuori a destra ed il sinistro leggermente verso destra, gambe tese. Inspirando ruotate il busto il più possibile verso destra ed espirando flettere il busto e portare la mano sinistra verso il piede destro. Non forzate la posizione e arrivate alla caviglia o anche più su, dove la vostra colonna vertebrale vi permette. Solo con un buon allenamento arriverete come nella posizione di Luca. Aprite bene verso l’alto il braccio destro in modo che le braccia siano sulla stessa linea, aprite il petto, respirate normalmente e guardate il pollice della mano che sta in alto. Se avete il collo rigido guardate a terra o in avanti. Rimanete nella posizione da mezzo minuto ad un minuto, poi espirando ruotate la testa verso il piede che sta in basso e inspirando fate risalire il busto nella posizione di partenza, abbassate le braccia, ruotate i piedi, fate un attimo di pausa, poi ripetete dall’altra parte con le stesse modalità.
Benefici = Questa è una posizione molto importante per tonificare ed elasticizzare i muscoli delle gambe e della schiena. Anche la colonna vertebrale riceve un buon flusso di sangue nella zona dorsale e lombare. Il torace si apre e si sviluppa, le spalle cadenti si aprono con notevoli benefici sulla respirazione, il collo diventa più mobile e i muscoli dell’addome e dei fianchi vengono stirati e rinforzati.

 

Virabhadrasana 1- esercizio dell’eroe Virabhadra che Shiva, il principe degli dei, trasse dai propri capelli

Racconta B.K.S. Iyengar nel suo bel libro "Teoria e pratica dello Yoga": "un giorno Daksa celebrò un grande sacrificio, ma non invitò sua sorella Sati né suo marito Siva, il principe degli dei. Sati, comunque, andò ad assistere al sacrificio, ma sentendosi umiliata ed insultata, si gettò nel fuoco e morì. Quando Siva venne a conoscenza dell’accaduto si irritò notevolmente, strappò un capello dalle sue ciocche arruffate e lo gettò nella polvere donde un potente eroe di nome Virabhadra si alzò attendendo gli ordini. Gli fu comandato di comandare il suo esercito contro Daksa per distruggere il suo sacrificio. Virabhadra e la sua armata apparvero nel mezzo della riunione di Daksa come un uragano e distrussero il sacrificio, sbaragliarono gli altri dei e i preti e decapitarono Daksa. Siva addolorato per Sati si ritirò a Kailas e si immerse nella meditazione. Sati rinacque come Uma nella casa dell’Himalaya. Combatté ancora per l’amore di Siva conquistando infine il suo cuore. La leggenda è raccontata da Kalidasa nel grande poema Kumarasambhava (la nascita del dio della guerra)."

Andrea e Marisa eseguono la posizione in palestra.
Tecnica = Partite dalla posizione di Tadasana (la montagna), divaricate le gambe e portate le braccia in fuori all’altezza delle spalle, palme delle mani in giù. Girate il piede destro in fuori a destra ed il sinistro leggermente verso destra, gambe tese. Inspirando ruotare il busto il più possibile verso destra e portare le mani unite sopra il capo, aprendo bene i gomiti. Espirando piegare il ginocchio destro quanto si può la prima volta e in seguito arrivare con la coscia destra parallela al suolo formando un angolo retto tra coscia e polpaccio. Gamba sinistra tesa. Rimanere da 20" a un minuto in posizione respirando normalmente, poi ritornare in Tadasana e ripetere dalla parte opposta.
Benefici = Con questa  posizione vengono tonificate le gambe, sciolto il bacino e le spalle, fortificata la schiena e le braccia, tonificati gli addominali. E’ facilitata la respirazione in quanto il torace si apre completamente.

 

I consigli di GIUGNO

 

Per ulteriori informazioni associazione@annapurna.it


Torna alla pagina iniziale Vai a Attività dell'Associazione Vai a Maestri Indiani Vai a Seminari Vai a Annapurna